- Castellabate, Natale di solidarietà: banco alimentare, sostegno ai poveri e agli anziani

13/12/2013

Aiutare i cittadini che vivono in condizioni di particolare difficoltà economica attraverso il potenziamento del banco alimentare gestito dalla locale Caritas, l’erogazione di sostegni per le situazioni di maggiore indigenza e azioni per gli anziani. Lo prevede l’iniziativa “Natale di solidarietà”, varata ieri (12 dicembre) dalla Giunta comunale di Castellabate.

In occasione delle imminenti festività, dunque, l’Amministrazione cittadina ha deciso di attuare una serie di servizi essenziali a sostegno delle fasce più deboli, utilizzando una parte delle risorse che nell’ultimo triennio sono state impegnate per gli addobbi natalizi. Nel dettaglio, la Giunta ha previsto, per 3mila euro, la compartecipazione del Comune alla spesa di acquisto degli alimenti di prima necessità che vengono distribuiti alle famiglie e alle persone bisognose attraverso il banco alimentare, in collaborazione con la Caritas interparrocchiale. È stata prevista, inoltre, l’erogazione di sostegni per le situazioni di particolare indigenza rilevate direttamente dagli assistenti sociali per 5mila euro, e sono state confermate le iniziative già intraprese per gli anziani.

«Il nostro Comune, purtroppo, non è esente dalle gravi problematiche generate dall’attuale crisi economica – spiega il sindaco Costabile Spinelli – In particolare, anche da noi sono aumentati i disoccupati e gli indigenti, con famiglie che non solo non possono affrontare le spese sanitarie, ma addirittura non riescono ad acquistare il cibo necessario al proprio sostentamento, per la mancanza di lavoro stabile, per l’esiguità del reddito percepito o per la presenza di malattie invalidanti. L’Amministrazione comunale non poteva restare insensibile rispetto a queste situazioni drammatiche, ma per realizzare le azioni necessarie ha dovuto attingere a risorse proprie. Nello stesso tempo, però, abbiamo garantito la promozione turistica delle nostre strade e piazze con le tradizionali luminarie e gli addobbi natalizi, seppure a costi ridotti rispetto agli scorsi anni».